Agenzia specializzata in viaggi in Russia con il vostro camper con visite a Mosca, San Pietroburgo e Anello d'Oro
Vai ai contenuti

Menu principale:

Le località dei Tour

LE LOCALITA' DEL TOUR  -  SAN PIETROBURGO

È la città più visitata della Russia. Lo sviluppo del turismo a San Pietroburgo è legato al suo grande patrimonio storico-culturale: il museo Ermitage e il Palazzo d'inverno, Petergof, Zarskoe Selo, l'Ammiragliato, Piazza del Palazzo, Piazza delle Belle Arti, Museo Russo, la Cattedrale di Sant’Isacco, la Cattedrale di San Salvatore sul Sangue Versato, Teatro Mariinskij, Giardino d’Estate, Campo di Marte, Ponte Anichkov, Fortezza dei SS Pietro e Paolo, Strelka dell'isola Vasilevskij. La città che ha soli trecento anni ha raccolto una quantità enorme di capolavori architettonici creati maggiormente da tanti architetti dell'Europa occidentale, molti dei quali erano italiani. Oltre a monumenti del settecento e dell’ottocento la città conserva molte testimonianze del periodo rivoluzionario e della seconda guerra mondiale che sono diventati destinazioni per i viaggi di memoria: l’incrociatore Aurora, lo chalet-museo di Lenin, il cimitero memoriale Piskariovskoe, dedicato ai difensori di Leningrado dove sono sepolti quasi 500.000 cittadini, morti di fame e per i bombardamenti , la piazza della Vittoria etc. Nell’elenco degli oggetti d’arte dell’UNESCO San Pietroburgo ha 36 siti da proteggere.

Oggi San Pietroburgo è una città moderna che cerca di sviluppare il suo potenziale turistico, diventando una città comoda sia per i turisti che per i suoi cittadini. San Pietroburgo ha anche un ruolo importantissimo come centro industriale, scientifico e culturale.     
La maggior parte degli eventi delle notti bianche da meta di Maggio a meta di Luglio  si svolgono all'inizio dell'estate, perché il periodo delle notti bianche è il più bello a San Pietroburgo. I festival più significativi come, per esempio, Zvezdy Belyh Nocej (Stelle delle notti bianche), sono quelli musicali organizzati dalla Filarmonica di San Pietroburgo e dal principale teatro dell’opera e balletto Mariinskij, con la partecipazione dei cantanti lirici e artisti del balletto di fama internazionale. Il teatro Mariinskij è uno dei teatri più antichi della Russia e di San Pietroburgo.

L'evento più suggestivo è la festa della città, che si svolge il 27 maggio, animato da diverse manifestazioni culturali, compreso il Carnevale. Spettacolare è la festa dell’apertura delle fontane a Petergof, che si svolge nella seconda o terza domenica di maggio. Ogni anno si svolge anche la manifestazione “La notte dei musei” insieme ad altre capitali europee, per promuovere il patrimonio storico-culturale della città.

San Pietroburgo ha molto storia. Fu fondata il 27 maggio 1703 da Pietro il Grande sulla piccola isola del fiume Neva. La costruzione della città cominciò con la Fortezza dei SS. Pietro e Paolo creata dall’italiano Domenico Trezzini che fu il primo architetto di San Pietroburgo.

Petergof è la residenza più famosa della Russia dopo il Cremlino di Mosca, fa parte del Comune di San Pietroburgo. Petergof ha un grande parco pieno di sculture e fontane e il Palazzo Grande, costruito da Francesco Bartolomeo Rastrelli, chiamato da Pietro il Grande. Fu pensato come una copia a Versailles che Pietro visitò in uno dei suoi viaggi. Però il vantaggio di Petergof è la sua vicinanza al mare.

La storica base navale a Kronshtadt, che dista circa 30 km da San Pietroburgo, fu creata nel 1704 da Pietro il Grande per proteggere San Pietroburgo. Situata sull'isola Cotlin e chiusa al traffico turistico sino al 1996 per motivi militari, ora Kronshtadt è un quartiere di San Pietroburgo. Kronshtadt in traduzione dal tedesco significa La città del re. Vi si possono vedere il panorama di navi da guerra russe sul lungomare e la bellissima Cattedrale Navale di San Nicola in stile della Santa Sofia di Istanbul dedicata ai marinai scomparsi durante la guerra russo-giapponese del 1904-1905.    
Nel XVIII secolo la città cresceva in continuazione e il Nevskij Prospekt (Corso Nevskij o Prospettiva Nevskij) diventò la strada principale della città anche in senso commerciale. Dopo la morte di Pietro il Grande la costruzione nella città continuò con la figlia di Pietro Elisabetta I (1740-1760). Durante il suo regno fu costruito il Palazzo d’Inverno, il famoso Ermitage, e il Palazzo Grande di Caterina a Zarskoe Selo, il grande Monastero Smolnij.  Durante il lungo regno di Caterina II dal 1762 al 1796, nell’architettura fu introdotto lo stile del classicismo che contribuì molto alla creazione di palazzi e padiglioni in Zarskoe Selo (Pushkin) e Pavlovsk.

Lo Zarkoe Selo (Pushkin), letteralmente Il Villaggio degli Zar, fu ideato nella metà del XVIII secolo, ed è stato un altro capolavoro di Rastrelli, situato nel grande parco che fu modernizzato nello stile dei parchi francesi. Alla fine Zarskoe Selo divenne la residenza preferita di Caterina II. Si trova a 27 km a Sud di San Pietroburgo. Il parco immenso è ricco di padiglioni, grotte, chioschi secondo il gusto dei giardini regolari di fine ‘700. Il palazzo di Caterina ha la facciata più lunga al mondo costruita in stile barocco russo tendente al roccocò. La stanza più famosa del palazzo è la “La stanza d’Ambra” portata in Germania durante la Guerra del 1941.

La stanza conservava i pannelli d’ambra regalati dal Re di Prussia a Pietro il Grande e utilizzati per la decorazione della stanza. Dopo la guerra per alcuni decenni si svolse il lavoro del suo restauro, alla fine furono proprio i tedeschi a restituire alcuni pezzi della sua decorazione. La sala restaurata fu inaugurata nel 2003 nell’occasione del giubileo di San Pietroburgo.

Molto bella è anche la Piazza di Sant’Isacco con la cattedrale ortodossa più grande al mondo, la Cattedrale di Sant’Isacco, costruita dal francese Auguste Montferrand sull’esempio delle cattedrali europee. Si trova sulla Piazza omonima ed è la quarta costruzione a cupola nel mondo, dopo la cattedrale di S. Pietro a Roma, la cattedrale di S. Paolo a Londra e la cattedrale di S. Maria del Fiore a Firenze. La costruzione della Cattedrale durò 40 anni, la sua altezza è di 102 metri, e dalla Cupola di Sant’Isacco si apre una bella vista sulla città. Su questa piazza si trova Il Cavaliere di Bronzo (Mednij Vsadnik), la scultura dedicata al Pietro I Grande, lavoro dello scultore francese Etienne Maurice Falconet, un altro simbolo di San Pietroburgo.

Un’altra cattedrale importante da visitare è la Cattedrale di San Salvatore sul Sangue Versato. È molto diversa da tutte le altre chiese perché subì una forte influenza dell’architettura russa medievale, delle chiese del XVII secolo di Yaroslavl e della famosissima cattedrale San Basilio di Mosca. È ricoperta di oltre 7000 metri quadri di mosaico, a parere dei restauratori la superficie maggiore al mondo, più di quanto si trovi nella basilica di San Marco a Venezia. È una delle cattedrali più belle di San Pietroburgo, ed entra nell’elenco delle migliori attrazioni d’Europa secondo il portale turistico TripAdvisor ottenendo il terzo posto.

Un altro monumento da non perdere è il leggendario incrociatore russo Aurora, costruito nei cantieri navali di San Pietroburgo è inaugurato l’11 maggio 1900. Trasformato in museo galleggiante è divenuto una delle principali mete turistiche di San Pietroburgo. Dal settembre 2014 all’luglio 2016 è stato ai lavori pressi i cantieri navali di Kronshtadt. Ha ripreso il suo posto sul fiume Neva il 16 luglio 2016. Nell'ottobre del 1917, sparò il colpo che diede il segnale per la conquista del Palazzo d’inverno di San Pietroburgo durante la Grande Rivoluzione di Ottobre, alla quale partecipò attivamente. Nella seconda Guerra mondiale durante l'assedio di Leningrado venne ancorata in periferia sud-ovest della città Oranienbaum, combattendo come batteria antiaerea. Nel 1950 si iniziò a trasformarsi in nave museo ed ora fa parte del Museo Navale di San Pietroburgo.

Il periodo sovietico fu un periodo di stagnazione nello sviluppo architettonico della città. L’unica eccezione, la costruzione della metropolitana che cominciò negli anni ‘50. Le prime stazioni di Leningrado sono belle e ben decorate nello stile dell’arte classica con il marmo e le colonne. La metro di San Pietroburgo è la più profonda del mondo, perché i tunnel che passano sotto il fiume Neva arrivano fino a 70-80 metri di profondità.   

San Pietroburgo è una città particolare per la Russia, sia per la sua storia che per il suo patrimonio culturale; ex capitale dell’Impero Russo. Con i suoi palazzi sfarzosi e la sua bellezza imperiale, San Pietroburgo è l’emblema delle grandi città del Baltico. Il suo fascino particolare ha contribuito moltissimo alla crescita di turisti sia russi che stranieri.

Lidia Ponomareva via Zamscina, 60-107 195271 San Pietroburgo (RUS) T.+39 7023533 C.F.INN80411400608
Torna ai contenuti | Torna al menu